top of page

Super tigrotti in azione!!!

10 Marzo. carichiamo armi e bagagli e, sotto la pioggia, raggiungiamo la Liguria, per l'ormai consueta partecipazione a Genova fight kids dei nostri più giovani guerrieri.

Il bilancio è un "pari": due vittorie e due sconfitte (una delle quali, tocca dirlo, perlomeno dubbia). Il risultato però, specialmente a questa età, conta relativamente. Tutti si sono espressi bene e hanno mostrato una crescita rispetto alle ultime gare.

Francesco

Trova un avversario di qualche chilo più pesante, che tende a chiudere la distanza per far valere questo vantaggio. Nella prima ripresa soffre un poco questa differenza. Poi, diretto dall'angolo (che ha il pregio di ascoltare), trova le distanze e comincia a macinare colpi, sempre a segno. Con i colpi a segno cresce la fiducia e anche la fase di clinch diventa più efficace. Vince con merito.

In una parola, mattatore.

Alessandro

Al suo secondo match in assoluto, trova un avversario oggettivamente fuori portata. Più grosso, più alto e tecnicamente più maturo e, se ancora non bastasse, sostenuto dal tifo casalingo. Alessandro, inizialmente, subisce in toto l'avversario perdendo compostezza. Poi, però, cresce. Ascolta l'angolo e, pur continuando a soffrire, risponde sempre meglio ai colpi, qualcuno anche duro, che subisce. Chiude in crescendo e senza indietreggiare di un passo. Perde, ma dimostra carattere da vero guerriero.

In una parola, leone.

Marco

Anche per lui è il secondo match in assoluto. Si comporta bene, controllando la distanza con un avversario che tende a caricare buttandosi in avanti. Mette in pratica combinazioni semplici, colpi dritti di braccia e calci circolari, spesso a segno. Da migliorare in velocità e fluidità, ma efficaci. Anche lui vince con merito, prendendo ulteriore consapevolezza nei propri mezzi.

In una parola, metodico.

Matilda

Sale motivatissima, decisa a riscattare la recente sconfitta ai campionati nazionali. Per lei un'avversaria ostica, tecnicamente molto preparata e con leve più lunghe. Il match è intenso e le due giovanissime atlete scambiano colpo su colpo per tutte e tre le riprese, senza che nessuna delle due riesca del tutto a prevalere. Matilde dimostra, oltre al solito carattere, di essere maturata: ascolta di più l'angolo ed evita che il suo agonismo (tratto positivo, ma che bisogna "incanalare" positivamente) la porti a insistere su alcuni errori. Il match, a mio giudizio (mio e di qualcuno dei presenti), è sostanzialmente pari, con Matilde che ha forse dimostrato un'efficacia leggermente superiore. I giudici non sono però dello stesso avviso e decretano la sconfitta. Ce ne faremo una ragione. Intanto, Matilde ha di che essere soddisfatta per l'ottima prestazione.

In una parola, tigre.


Le nuovissime leve fanno ben sperare per il futuro e va sottolineato l'ottimo lavoro che settimanalmente Matteo svolge! Lavoro prezioso e importantissimo.


E adesso avanti tutta!!


Comments


Post in evidenza
Riprova tra un po'
Quando verranno pubblicati i post, li vedrai qui.
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Non ci sono ancora tag.
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square
bottom of page