top of page

Al solito...anche a sto giro ci siamo divertiti!!!



CALEPPIO DI SETTALA.

Dopo la vincente spedizione ai campionati italiani di Muay Thai, rieccoci a calcare il ring in una tappa intermedia per accumulare esperienza e continuare a crescere!

La spedizione è composta da gruppo agonisti prima squadra e agonisti del settore giovanile, capitanati dal sempre presente Maestro Alessandro e, questa volta, dall'agonista di punta Nicholas che si è rivelato prezioso anche come secondo!

Mattia voto 6

Il voto è la media tra il 4 del primo incontro e l'8 del secondo! Il primo match vede infatti Mattia essere esageratamente contratto, con gambe e braccia pesanti, ma sopratutto con un forte blocco mentale. Il risultato è che non offre una prestazione secondo le sue capacità, finisce per buttarsi e perdere compostezza e lascia l'iniziativa al pur bravo avversario che vince meritatamente.

Ma fortunatamente i nostri sport danno subito la possibilità di riscatto e lui la coglie alla grande. Fa uno switch mentale importante e nel secondo incontro sembra un altro atleta. Nonostante l'avversario fosse anche abbastanza aggressivo (almeno inizialmente), Mattia resta concentrato e macina ogni azione possibile....pugni, calci, ginocchia, gomiti, uscite e rientri. Insomma uno dei più bei match della giornata! E si riscatta.

Mattia dovrà lavorare sopratutto sulla testa perchè non è possibile che un cambio di scaletta o chissà quali pensieri possano rovinargli una prestazione. Ma anche questo fa parte del processo di crescita.


Gabriele voto 7

Il voto, oltre che per la prestazione, è frutto sopratutto dell'atteggiamento finalmente positivo e collaborativo dimostrato da Gabriele! Sale concentrato, cerca di ascoltare l'angolo e soprattutto da importanza alla sua prestazione e non solo al risultato. Affronta un avversario molto bravo tecnicamente e pure aggressivo. Gabiele non si tira di certo indietro e se la gioca colpo su colpo. In clinch l'avversario è più esperto e, tra l'altro, esegue qualche tecnica non propriamente consentita (tirare giù la testa e tirare ginocchiate al viso) che però l'arbitro centrale colpevolmente consente di fare! Nonostante una ginocchiata prenda in pieno il naso di Gabriele, non si da per vinto e continua tutto il match con grande coraggio e lucidità! Molto bravo! Match discreto, atteggiamento positivo e ottimo!


Christian 6,5 Giudici: 1!

Il match di Christian è un pò la pietra dello scandalo che stava rovinando la giornata. Lui fa il suo match e il suo avversario fa il suo. I due ragazzi se le danno di santa ragione, nessuno prevale sull'altro in maniera netta. Christian combatte bene, anche se deve migliorare nella postura e nella guardia, ma i colpi arrivano e vanno. Finalmente trova un avversario alto come lui e può anche dire la sua in clinch che si sviluppa con continui ribaltamenti di fronte. Il giudizio potrebbe pendere da una parte o dall'altra, e anche un pari in questo caso ci potrebbe stare. E fin qui niente di strano. E' un light tra due ragazzi giovanissimi. Il risultato non è importante.

Ma ciò che è importante è l'atteggiamento degli angoli. E ciò che è ancora più importante è l'imparzialità dei giudici nella quale confido! Chiariamo bene, i giudici come gli atleti e i tecnici possono anche sbagliare. Ma quando l'atteggiamento prevaricatore, al limite dell'atteggiamento minaccioso, fa cambiare un giudizio, allora io non ci sto più! Perchè viene a mancare la fiducia!

Anche se viene sempre tollerato, ricordo che è vietato parlare all'angolo. Ma, ovviamente, viene tollerato perchè i consigli si sono sempre dati. Ma quando i consigli diventano atteggiamenti e urla che voglion0 condizionare i giudizi, che mirano ad abbattere psicologicamente il ragazzo avversario, allora le cose cambiano! Allora i giudici dovrebbero intervenire. In questo caso per tutto il match azioni dove i punti venivano fatti da Christian venivano puntualmente sovrastate dalla voce fuoricampo che indicava invece un azione contraria, alla fine dei round veniva sempre esclamata a gran voce "siamo in vantaggio", "lo stai dominando", "non ce la fa più" etc etc. Ma anche qui, la cosa poteva passare....

Il problema succede quando i giudici che, sentiamo con le nostre orecchie, ci hanno visti vincenti per 2 giudizi a 1, iniziano a discutere tra loro e il coach avversario continua nell'azione intimidente con espressioni ad alta voce e dirette ai giudici "vuoi vedere che ce la danno perdente?" "vediamo di non scherzare che abbiamo vinto su tutte le riprese" etc etc. E i giudici...improvvisamente cambiano giudizio, si lasciano convincere e danno la vittoria all'avversario! Ecco, questo è gravissimo! L'angolo avversario può comportarsi come meglio crede se non c'è nessuno a fermarlo, ma i giudici no! I giudici devono giudicare in modo imparziale e non lasciarsi condizionare da chi alza la voce! Assurdo!


Andrea voto: 8

Porto Andrea a combattere perchè noto che ha delle ottime qualità. Dovrà risolvere il suo peso specifico perchè, pur essendo normo-peso, ha un peso specifico rispetto ad età e altezza che in futuro potrebbe penalizzarlo ma, risolto questo, se avrà voglia di impegnarsi potrà togliersi notevoli soddisfazioni.

Era al suo secondo match.

Sale come un veterano, tra l'altro con un avversario molto tecnico e coriaceo che non molla mai fino all'ultimo secondo. Combatte benissimo con ottime combinazioni di braccia chiuse sempre con colpi di gamba. Si muove, schiva, rientra e si dimostra reattivo. Tra l'altro anche molto lucido nell'ascoltare l'angolo! E' vero che siamo solo all'inizio della sua carriera, ma le qualità che lascia intravedere promettono molto bene! Bravo.


Mihai voto: 8

Conferma le ottime prestazioni del campionato italiano, mostrando un'ottima gestione del ring e delle distanze. La cosa incredibile di Mihai è che sembra non fare fatica. Viene tutto naturale. E porta a casa tutte e tre le riprese, vincendo senza alcun dubbio. Per Mihai, ancora qualche esperienza e passeremo a confronti più impegnativi....


Mirko voto: 7

Buona prestazione contro un ottimo avversario già affrontato qualche mese fa. Bisogna ammettere che a livello di colpi, nessuno dei due prevale sull'altro ma Mirko inizia a gestire meglio le proprie emozioni e il ring e quindi riesce a mettere dalla sua parte il match, annullando ogni azione dell'avversario che poteva essere vincente. Inoltre ha una buona tenuta fisica che gli consente di assorbire colpi e poter rispondere adeguatamente. Così, ad ogni calcio subito o ginocchiata subita, risponde con perfette spazzate e ottima scelta di tempo che mettono il match dalla propria parte e pian piano fanno perdere di sicurezza l'avversario che inizia a demotivarsi.

I margini di miglioramento sono molti e anche Mirko ne è consapevole. Per il momento portiamoci a casa questa vittoria, sapendo che la strada è lunga e che, se si vorrà fare il salto in alto, sarà necessario cambiare marcia sopratutto nella gestione personale come atleta.


Gabriel voto: 7,5

Match condotto dall'inizio alla fine con una superiorità schiacciante nel clinch dove le ginocchiate fanno barcollare pesantemente l'avversario. Anche nello striking non viene rischiato quasi nulla, con l'avversario che fisicamente è inferiore e prova ad accorciare con pericolosi colpi di braccia però imprecisi che Gabriele gestisce bene. Ovviamente Gabriel è ai primissimi match a contatto pieno e dovrà migliorare molto quanto a postura e esplosività, ma il match è assolutamente positivo. Non mi soffermo nemmeno sul pari che viene dato tra lo stupore generale di tutti i presenti (a mio modo di vedere per una sorta di compensazione nei confronti del team avversario a cui, nel match prima, avevano dato un pari stretto), A riprova anche il coach del team avversario che, molto sportivamente, ammette che il pari è assolutamente ingiustificato. Va bene così!

La prestazione conta. Il giudizio rimane li e non cambia nulla!


Michele voto: 6.5

Match che sapevamo essere molto impegnativo perchè contro un ragazzo molto forte, vincitore di 3 match su tre agli ultimi campionati italiani, tra cui il primo proprio contro Michele. Nonostante questo Michele fa un match molto aggressivo, mette in difficoltà in alcuni momenti l'avversario che non ha vita facile. L'aggressività era l'unico modo per poter contrastare l'esplosività dell'avversario. Purtoppo la strategia non riesce sempre e, quando Michele cede di testa e rifiata andando indietro, l'avversario fa valere la tecnica, costringendo a 2 conteggi Michele. Ma lui, guerriero, non molla! Anzi, alla terza ripresa piazza una gomitata destra che piega per un secondo le gambe dell'avversario che, fino ad allora, sembrava invincibile. Ma ovviamente non basta per vincere. Purtroppo non siamo riusciti a ribaltare il pronostico, ma sicuramente Michele può essere fiero del suo atteggiamento e certo che match contro atleti di questo livello lo fanno crescere tantissimo!


Si ringraziano come al solito tutto il team presente, i genitori, i compagni che sono venuti a vederci e che hanno tifato! E grazie anche a Nicholas per il supporto importantissimo all'angolo!

Ci vediamo alla prossima

コメント


Post in evidenza
Riprova tra un po'
Quando verranno pubblicati i post, li vedrai qui.
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Non ci sono ancora tag.
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square
bottom of page